Lactarius acerrimus  Britzelm.

Sinonimi:
Lactifluus acerrimus (Britzelm.) Kuntze
Lactarius insulsus Ricken& Romagnesi sensu A.A. Pearson

Cappello: 4÷14 cm., inizialmente piano depresso, ombelicato, prende poi un aspetto imbutiforme, il margine sottile e mai striato, è da involuto ad incurvato, regolare poi negli esemplari maturi un po’ ondulato-lobato. La cuticola è aderente alla carne, debolmente vischiosa, asciutta e pruinosa con tempo asciutto, è lucida con tempo bagnato o umido, liscia per tre quarti della sua superficie, è poi finemente tomentoso-feltrata verso il margine; è di colore giallo chiaro nella parte centrale del cappello, più crema-ocra o anche crema biancastra verso il margine zonata un po’ distante dal centro. Lamelle: decorrenti sul gambo, arcuate, di colore crema-rosato, anche completamente rosato, che con la maturazione del carpoforo esulle lesioni, si presentano macchiate di color ruggine, sono abbastanza rade e spaziate e sono intercalate da numerose lamellule, soprattutto in corrispondenza con l’attaccatura con il gambo. Si notano tra di loro delle anastomosi ed intervenature, sono facilmente separabili dalla carne del cappello. a sporata in massa assume un colore crema pallido. Gambo: concolore al cappello o anche più chiaro, abbastanza corto, e con il diametro che va da 1 a 2 cm., è attenuato sia all’attaccatura con il cappello che alla sua base, talvolta queste attenuazioni non sono evidenti o sono completamente assenti, ed il gambo in questo caso appare regolarmente cilindrico. Pieno e sodo è un po’ pruinoso nella parte alta, e può, anche se raramente, essere decorato da piccoli scrobicoli. Carne:specie carnosa e soda, la carne è bianca, anche molto debolmente rosata nel cappello, ma tende ad ingrigire dopo molte ore, anche 24 h. La carne alla frattura secerne subito un abbondante latice, ma per un periodo di tempo breve, di colore bianco immutabile. il latice, decisamente acre, è bianco immutabile. Odore e sapore: l’odore è marcato ed è un odore fruttato, con una punta di acidulo; il sapore della carne è acre. Spore: le basidiospore hanno forma rotondeggiante-ovoidale, fino anche ad ellittiche, sono verrucose-spinulose ed hanno dimensioni ragguardevoli; 10÷14,5 x 8÷11 μm, sorrette da basidi bisporici. Habitat: cresce da giugno ad ottobre, ed è specie che si trova in boschi di latifoglia, con una particolare preferenza per ambienti con querce e carpini, nelle radure o ai margini del bosco. E’ specie da considerare TOSSICA, come quasi tutti i lattari a latice bianco o giallo di sapore acre, pepato o amaro. E’ specie riconoscibile abbastanza facilmente per avere un gambo tozzo, o privo di scrobicoli o con pochi scrobicoli molto piccoli; latice e carne hanno al primo assaggio un sapore fortemente acre e la carne ha un intenso odore fruttato. Anche microscopicamente ha un carattere dirimente, è il lattario che ha le spore più grandi di tutti gli altri. Lactarius zonarius e Lactarius evosmus sono abbastanza simili, ma le loro spore hanno dimensioni decisamente inferiori, Lactarius acerrimus, tra le specie presenti in Europa è l’unica ad avere i basidi bisporici, c’è solamente Lactarius medirerranensis che qualche volta presenta alcuni basidi bisporici, ed è anche abbastanza simile a Lactarius acerrimus, ma il suo latice non è bianco immutabile, ma chiaramente ingiallente, e le sue lamelle non sono mai di colore rosa-rosato, e non presentano mai anastomosi. (Estratto da scheda Micoweb del Micologo : Giorgio Materozzi)

Nel Forum Micoweb troverete schede informative dei Funghi molto più dettagliate e numerose (circa 750) di cui 200 complete di Video Live girato nel bosco. E ancora : Alberi e Arbusti 90 schede, Erbe spontanee commestibili 150 schede , Orchidee Spontanee 70 schede, Piante e Fiori 200 schede. Tutto perfettamente visionabile anche da SmartPhone. Vai al Forum Micoweb